'C'è sicuramente troppo pepe in questa minestra!' Alice disse a se stessa, come meglio poteva mentre starnutiva. — Alice nel Paese delle Meraviglie (1865). Capitolo VI: Suino e pepe. Nota il macinapepe del cuoco.

Pepe bianco

Il pepe bianco è costituito esclusivamente dal seme del frutto maturo della pianta del pepe, senza la sottile buccia (polpa) di colore più scuro del frutto. Questo avviene di solito con un processo noto come macerazione, in cui le bacche di peperone rosso completamente mature vengono messe a bagno in acqua per circa una settimana in modo che la polpa del grano di pepe si ammorbidisca e si decomponga; lo sfregamento poi rimuove ciò che rimane del frutto, e il seme nudo viene essiccato. A volte vengono utilizzati processi alternativi per rimuovere il pepe esterno dal seme, compresa la rimozione dello strato esterno attraverso metodi meccanici, chimici o biologici.

Il pepe bianco macinato è usato comunemente nella cucina cinese, tailandese e portoghese, ma anche nelle insalate, nelle salse chiare e nel purè di patate come sostituto, perché il pepe nero spiccherebbe visibilmente. Tuttavia, il pepe bianco manca di alcuni composti presenti nello strato esterno della drupa, con il risultato di un sapore complessivo diverso.