'C'è sicuramente troppo pepe in questa minestra!' Alice disse a se stessa, come meglio poteva mentre starnutiva. — Alice nel Paese delle Meraviglie (1865). Capitolo VI: Suino e pepe. Nota il macinapepe del cuoco.

CUBEBE

Piper cubeba, cubebe o pepe di Giava è una pianta del genere Piper, coltivata per i suoi frutti e l'olio essenziale. Viene coltivato per lo più a Giava e Sumatra, da qui il nome di pepe di Giava. I frutti vengono raccolti prima che siano maturi e accuratamente essiccati. I cubetti commerciali sono costituiti dalle bacche essiccate, simili in apparenza al pepe nero, ma con i gambi attaccati - le "code" in "pepe con la coda". Il pericarpo essiccato è rugoso e il suo colore varia dal marrone grigiastro al nero. Il seme è duro, bianco e oleoso. L'odore dei cubetti è descritto come gradevole e aromatico e il sapore come pungente, acre, leggermente amaro e persistente. È stato descritto come un sapore come il pimento, o come un incrocio tra il pimento e il pepe nero.

Cubebe è arrivato in Europa attraverso l'India attraverso il commercio con gli arabi. Il nome cubeb deriva dall'arabo kababa (?????) attraverso il francese antico quibibes. Cubeb è menzionato negli scritti alchemici con il suo nome arabo. Nel suo Theatrum Botanicum, John Parkinson racconta che il re del Portogallo proibì la vendita di cubeb per promuovere il pepe nero (Piper nigrum) intorno al 1640. Ha vissuto una breve rinascita nell'Europa del XIX secolo per usi medicinali, ma da allora è praticamente scomparso dal mercato europeo. Continua ad essere usato come aromatizzante per gin e sigarette in Occidente, e come condimento per il cibo in Indonesia.

In Europa, cubeb era una delle spezie di valore durante il Medioevo. Era macinato come condimento per la carne o usato nelle salse. Una ricetta medievale comprende il cubeb nella preparazione di sarcene in salsa, che consiste in latte di mandorla e diverse spezie. Come pasticceria aromatica, cubeb veniva spesso candito e mangiato intero. Ocet Kubebowy, un aceto infuso con cubeb, cumino e aglio, veniva usato per le marinate di carne in Polonia nel XIV secolo (Dembinska 1999, p. 199). Cubeb può ancora essere utilizzato per esaltare il sapore delle minestre salate.

Cubeb ha raggiunto l'Africa attraverso gli arabi. Nella cucina marocchina, il cubeb è utilizzato nei piatti salati e nei dolci come i markout, piccoli diamanti di semola con miele e datteri. Occasionalmente compare anche nell'elenco degli ingredienti per la famosa miscela di spezie Ras el hanout. Occasionalmente compare anche nell'elenco degli ingredienti per la famosa miscela di spezie Ras el hanout.